La calma dopo la tempesta: Bitcoin a $17.000 come rimbalzi DeFi

La Bitcoin ha apparentemente recuperato il livello di 17.000 dollari, mentre le monete DeFi sono state recuperate dopo il bagno di sangue di ieri.

Bitcoin ha recuperato un po‘ dal massiccio calo del prezzo di ieri a 16.250 dollari. La maggior parte delle monete alternative sono rimbalzate anche nei loro cali più significativi, e la capitalizzazione totale del mercato ha recuperato oltre 30 miliardi di dollari in un giorno.

La vendita del venerdì nero di Bitcoin

Dopo settimane di aumenti graduali che hanno portato BTC a meno del 3% dal suo massimo storico del 2017, ieri la principale moneta criptata è crollata. Il Bitcoin Pro è passato da un massimo di 19.500 dollari a 16.250 dollari in poche ore. In altre parole, BTC ha perso oltre 3.000 dollari in meno di un giorno.

Anche se la criptovaluta è rimbalzata al minimo intragiornaliero e ha recuperato 17.000 dollari, è ancora più di 2.000 dollari al di sotto del massimo del 2020.

Le possibili ragioni di questa massiccia picchiata non sono ancora chiare, nonostante le numerose speculazioni. Tuttavia, alcuni membri della comunità, come Mati Greenspan, ritengono che una tale correzione sia salutare in questa fase.

Altri, come Max Keiser, hanno detto comicamente che questa è la vendita del Venerdì Nero di Bitcoin che permette a chi ha perso di entrare.

Da un punto di vista tecnico, Bitcoin deve superare le linee di resistenza a 17.430, 17.620 dollari, e 18.200 dollari per riprendere l’encierro. In alternativa, 16.600, 15.900 e 15.400 dollari sono i livelli di supporto più significativi in caso di un altro ritiro.

Altcoins Take A Breather

Anche la maggior parte delle monete alternative ha registrato guadagni impressionanti nelle ultime settimane. Tuttavia, il crollo di ieri li ha colpiti ancora di più di BTC con numerosi crolli dei prezzi a due cifre.

Sebbene la maggior parte di esse siano ancora in rosso su una scala di 24 ore, sono anche rimbalzate ai minimi giornalieri. L’etereum è sceso a 485 dollari, ma è tornato a 525. L’Onda ha toccato il fondo a 0,45 dollari e ora si trova a 0,55 dollari.

Bitcoin Cash (-6%), Binance Coin (-4%), Chainlink (-2,5%) e Litecoin (-7,5%) sono ancora in rosso nelle ultime 24 ore, nonostante abbiano recuperato alcune perdite. Il cardano è l’unica top ten delle monete con un guadagno dopo un aumento del 2%.

SushiSwap conduce la sessione di recupero con un aumento del 30% a 1,37 dollari. Seguono Aave (18%), Yearn.Finance (17%), Kusama (14%), Reserve Rights (12%) e Synthetix (10%).

Nel frattempo, moltissime monete DeFi come Sushi, Aave’s LEND, Yearn Finance, e così via, stanno registrando anche oggi guadagni di recupero a due cifre.